martedì 28 maggio 2013

Pidocchiosita' non pertinenti!!!

Alle volte penso che io abbia una particolare capacità che ATTIRA vicende strane da vivere...bisogna essere portati per certe cose...effettivamente pochi potrebbero resistere...io il più delle volte mi ci diverto ;))))))) pochi mesi fa ho visto il film "ma come fa a far tutto", mi era stato detto che la protagonista era terribilmente somigliante alla sottoscritta...oggi per qualche tremendo minuto ho pensato Che io e lei fossimo addirittura identiche, viste le vicende...e invece no, per fortuna ;)))))
Va be' dai, devo mettermi a raccontare...ma prometto la sintesi, qualità che mi appartiene, solitamente, poco.
Oggi, per buona parte del pomeriggio, ho creduto di avere i pidocchi, proprio quei minuscoli insetti che pretendono di abitare la tua testa assieme ai capelli e ai pensieri...e mi è passata tutta la mia "vita tricologica" davanti: ho ricordato i riccioli da piccola, il crespo dell'adolescenza, l'incontro con la mia amata piastra (e le ustioni che ne derivano da quel di')...
POI ho scoperto che no, nonostante faccia la maestra precaria e mal pagata, la scuola di New Castle (con all'ingresso il cartello "SI SONO VERIFICATI CASI DI PEDICULOSI DEL CAPO" affisso da settembre) incredibilmente, non mi ha voluto arrotondare lo stipendio con parassiti..
PIDOCCHI FREE, rimango la solita Spidocchiosa...però, come al solito, con qualcosa di incredibilmente folle da raccontare. Inoltre, potere della suggestione, avendo appurato che sono senza pidocchi rimango col dubbio che possa avere pulci visto il "gratta gratta" che ne è derivato dalla falsa epifania e che sento perfino sui piedi ;)))))))

2 commenti:

Silvia ha detto...

I pidocchi mi fanno venire in mente quando da piccoli ci facevano usare quello shampoo comprato in farmacia che sapeva di petrolio. Io per fortuna non li ho mai presi, ma ogni tanto a scuola scoppiava l'epidemia e allora vai di shampoo puzzolente...

Federica ha detto...

io li avevo presi un'estate...una palla!!!

quando la mia amica che fa la maestra d'asilo racconta dell'allarme pidocchi poi mi sento prudere per tutta la sera